Disertori – L’Europa dopo la pioggia

 L’Opinabile – rivista di critica in formazione

6 marzo 1949

 Le gambe di Wilma oscillano incrociate sul letto mentre prona, ascolta il 45 giri di “Porgy’n’Bess”.  A “Casa speranza”, Hartford, Connecticut, è un appiccicoso pomeriggio di pioggia. Nei piani inferiori i vecchi bevono il solito malto, le donne Vermut corretto al lampone o con altre dolciastre alternative fruttate. Backgammon e carte francesi sui tavolini tondi di masonite.

di Carlotta Giauna Leggi tutto “Disertori – L’Europa dopo la pioggia”

Non Calpestarmi – Gli Stati Uniti, l’Europa e l’India britannica

 L’Opinabile – rivista di critica in formazione

Semplificando al limite della ferocia può essere affermato che il subcontinente indiano, prima dell’arrivo in forze della Compagnia delle Indie e del governo di Londra, era un gigantesco mosaico di piccoli stati abitati da popolazioni di etnia più o meno simile ma con lingue e religioni assai differenti. La parvenza di unità data dall’impero Moghul restava, appunto, una parvenza o poco di più. Centinaia d’entità indipendenti dilaniate da conflitti intestini, apparati proto-statali assenti e conseguente stato di natura rappresentavano la norma piuttosto che la regola.

di Federico Maiozzi

Immagine del Join, or Die. Caricatura politica creata da B. Franklin. Leggi tutto “Non Calpestarmi – Gli Stati Uniti, l’Europa e l’India britannica”

L’Europeide – The long (British) goodbye

L’Opinabile – Rivista di critica in formazione

Oggi la Gran Bretagna va al voto, all’indomani dell’ennesimo attentato terroristico che ha colpito Londra al cuore e che ha portato a blindare come mai prima i 40 mila seggi elettorali. Il Primo Ministro May cavalca l’onda della paura e annuncia manovre straordinarie per combattere il terrorismo, con un unico alleato nell’ Occidente: il presidente statunitense Trump, vicinissimo in queste ore ad un possibile impeachment per il Russiagate.

 Di Valentina Palladini Leggi tutto “L’Europeide – The long (British) goodbye”

Il Muzungu – Minerali insanguinati. Europa fai troppo poco

L’Opinabile – Rivista di critica in formazione

Due mesi fa, dopo tre anni di discussione, l’Unione Europea ha dato il via libera al Regolamento “Conflictminerals” per disciplinare le importazioni di mineraliutilizzati dall’industria dell’elettronica e provenienti da zone di conflitto. L’obiettivo è quello di porre fine al finanziamento di gruppi armati, ma la logica del compromesso con le lobbies e gli interessi statali rende le norme inconsistenti.

Di Marco Simoncelli Leggi tutto “Il Muzungu – Minerali insanguinati. Europa fai troppo poco”

Disertori – L’Ara come Era

 

Abbonati gratuitamente a L’Opinabile

Di Carlotta Giauna (Disertori)

“Il monolite fantasma”

Arcimboldo Rave nella Domus di Domizio Enobarbo e after party all’Ara Pacis

Io sono Marcello e questa è stata la serata più bella della mia vita.

Ho visto nella notte un monolite accanto all’Altare della Pace, autorevole ed incombente. Mi hanno detto che l’ho immaginato, che non è possibile esistesse lì, fra il verde rigoglio dei corridoi di busti marmorei e le botteghe ed atelier di calzari all’ultimo grido. Lì, mai vi è sorto un monolite nero eppure, io, l’ho visto. Leggi tutto “Disertori – L’Ara come Era”

L’Etilometro – L’impero dell’industria contro i terroristi della birra artigianale

 

Abbonati gratuitamente a L’Opinabile

Di Gabriele Monteduro (Grain Wash)

Ognuno diventa ciò che è. Così recita un famoso aforisma di Nietzsche, riadattato da un microbirrificio svedese in modo ugualmente calzante con “ognuno diventa ciò che beve”, e ci suggerisce come la bevanda che preferiamo possa rappresentarci come individui e come esseri sociali.

Leggi tutto “L’Etilometro – L’impero dell’industria contro i terroristi della birra artigianale”

Il Muzungu – Guerra alla malaria, la vittoria a un passo

Abbonati gratuitamente a L’Opinabile

Di Marco Simoncelli

Gli sforzi nella ricerca scientifica e nella prevenzione stanno dando i loro frutti contro una delle malattie infettive più mortifere che abbiano mai colpito l’umanità. Lo scorso 25 aprile l’Oms ha annunciato che a partire dal 2018 verrà testato il primo vaccino antimalarico in Ghana, Kenya e Malawi. Se la cosa funzionasse si salverebbero migliaia di vite, specie nel continente africano dove si registra il 90% delle infezioni. Leggi tutto “Il Muzungu – Guerra alla malaria, la vittoria a un passo”