L’Editoriale #7 – Giovine Italia

Copertina del numero 7 de L’Opinabile (Luglio/Agosto)

La copertina di questo numero richiama, per il sorriso, l’uscita di febbraio 2017 de L’Opinabile – L’insostenibile leggerezza – in cui affrontavamo un tema simile, ma dall’altro punto di vista. Per questo numero delle vacanze, abbiamo voluto opinabilmente parlare di lavoro, concretezza delle azioni. Ma per il piede incancrenito, la copertina va opposta anche a quella di marzo, che rappresentava L’Uomo che cammina. Per indicare quel che ci pare una mancanza di gioventù, da un lato, e di giovinezza, dall’altro. Cioè di speranza, di qualcosa di irrazionale. I giovani d’oggi descritti, opinabilmente, come giovini, vecchi, con vecchiaia. Leggi tutto “L’Editoriale #7 – Giovine Italia”

L’Editoriale #3: Il germe della Storia Antica

 

Abbonati gratuitamente a L’Opinabile – rivista di critica in formazione

Il germe della storia antica

Alì dagli Occhi Azzurri
uno dei tanti figli di figli,
scenderà da Algeri, su navi
a vela e a remi. Saranno
con lui migliaia di uomini
coi corpicini e gli occhi
di poveri cani dei padri

[…]

Sbarcheranno a Crotone o a Palmi,
a milioni, vestiti di stracci
asiatici, e di camicie americane.
[…]

Da Crotone o Palmi saliranno
a Napoli, e da lì a Barcellona,
a Salonicco e a Marsiglia,
nelle Città della Malavita.
Anime e angeli, topi e pidocchi,
col germe della Storia Antica

[…] Leggi tutto “L’Editoriale #3: Il germe della Storia Antica”

L’Opinabile n.3 (marzo 2017) uscirà con la mimosa

A causa di un virus nel nostro sistema, preferiamo uscire in ritardo risolvendo prima bene ogni eventuale problema, presente e futuro. Si tratta di una questione di qualità: meglio arrivare in ritardo che preparati male. Fa parte della nostra stessa linea editoriale. Scegliamo allora arbitrariamente, eppure ironicamente, di spostare l’uscita all’otto marzo, giorno della festa delle donne.
La copertina de L’Opinabile di febbraio 2017 – L’insostenibile leggerezza

Questo mese di febbraio è stato in un certo senso il primo battesimo di fuoco della nostra rivista. Pur avendo ancora un lettorato relativamente circoscritto, stiamo ricevendo incoraggianti risposte dalla nostra impresa, e vogliamo ringraziare tutti quelli che ci sostengono, alimentando il dibattito e approfondendo la riflessione critica.

In soli due mesi di esistenza, il sito de L’Opinabile è stato già attaccato da un virus. Per fortuna il nostro preparatissimo webmaster è riuscito a debellare ogni minaccia in pochi giorni; il caos provocato ha però drasticamente rallentato i lavori per la rivista mensile.
Il numero de L’Opinabile di marzo 2017 uscirà in ritardo: sarà scaricabile a partire dalla mattina di mercoledì 8. Poco male: come abbiamo già spiegato in questo articolo, per quanto cercheremo di ridurli al minimo, i ritardi sono previsti dalla nostra politica editoriale, che abbiamo definito “slow news”. Si tratta innanzi tutto di una questione di qualità: far decantare le riflessioni e di prenderci il tempo necessario a fare un prodotto, sia pur virtuale, ma solido.
Su L’Opinabile di questo mese, a tema migrazione, si troverà il primo contenuto illustre della storia della nostra rivista: un colloquio del direttore con il prof. Alexis Nuselovici, professore di letterature comparate a Montréal, Parigi, Aix-en-Provence, Cardiff, autore di saggi sull’esilio e la migrazione, traduttore e teorico della traduzione di fama mondiale.
Presto, pubblicheremo in anteprima la copertina e il sommario di marzo: rimandiamo intanto a questo breve articolo.

L’Editoriale #1 – Come nasce L’Opinabile, la Rivista di critica in formazione

L’Opinabile – Rivista di critica in formazione

C’è un quadro di Klee che s’intitola Angelus Novus. Vi si trova un angelo che sembra in atto di allontanarsi da qualcosa su cui fissa lo sguardo. Ha gli occhi spalancati, la bocca aperta, le ali distese. L’angelo della storia deve avere questo aspetto. Ha il viso rivolto al passato. Dove ci appare una catena di eventi, egli vede una sola catastrofe, che accumula senza tregua rovine su rovine e le rovescia ai suoi piedi. Egli vorrebbe ben trattenersi, destare i morti e ricomporre l’infranto. Ma una tempesta spira dal paradiso, che si è impigliata nelle sue ali, ed è così forte che gli non può chiuderle. Questa tempesta lo spinge irresistibilmente nel futuro, a cui volge le spalle, mentre il cumulo delle rovine sale davanti a lui al cielo. Ciò che chiamiamo il progresso, è questa tempesta.

Walter Benjamin

Leggi tutto “L’Editoriale #1 – Come nasce L’Opinabile, la Rivista di critica in formazione”